Nasce ArtElectric
il nuovo progetto di Leasys

Firmata la prima partnership con la Reggia di Venaria.

Nasce ArtElectric il progetto green di Leasys a sostegno e valorizzazione dell’arte e della cultura attraverso la creazione di itinerari turistici a mobilità elettrica.

Firmata la prima partnership con la Reggia di Venaria per l’installazione di 8 punti di ricarica elettrica per i clienti di Leasys.

Firmata la prima partnership tra Leasys, società del Gruppo FCA Bank e leader della mobilità, e la Reggia di Venaria, residenza reale sabauda dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e gestita dal Consorzio delle Residenze Reali Sabaude.

La partnership è il primo passo all’interno del nuovo progetto ArtElectric di Leasys volto a sostenere e valorizzare l’arte e la cultura attraverso la creazione di itinerari turistici tra Regge, Residenze d’arte e Dimore storiche d’Italia, con la creazione e l’installazione di una rete capillare di colonnine di ricarica Leasys che supportino la mobilità green su auto elettriche e ibride del Gruppo FCA.





ArtElectric nasce tra le Residenze Sabaude per profonda appartenenza al territorio e legame con l’arte e la cultura, e ha l’ambizione di diventare presto un progetto dal respiro nazionale e internazionale in cui il binomio turismo e arte sia sempre più vicino a quello di mobilità green, grazie a vantaggi reciproci tra luogo di interesse e cliente.

La firma della partnership tra Leasys e la Reggia di Venaria prevede l’installazione di 8 punti di ricarica presso i parcheggi nei quali i clienti Leasys, noleggio breve o lungo termine, potranno ricaricare le loro vetture elettriche o ibride durante le visite alla Reggia.

Inoltre, sempre nell’ambito di questo progetto, Leasys svilupperà una strategia di Corporate Social Responsibility a sostegno del patrimonio storico e artistico culturale del Paese: donerà una parte degli introiti ricavati dai noleggi per supportare la salvaguardia del complesso monumentale della Reggia.

Per la Reggia di Venaria questo accordo si inserisce in un ampio progetto di sviluppo della mobilità green, al fine di accrescere l’accessibilità di visitatori e turisti italiani e internazionali alla Reggia, ai suoi Giardini e all’intero circuito delle Residenze Reali Sabaude.

Accessibilità, sostenibilità ambientale, risparmio energetico sono principi che ispirano quotidianamente il Consorzio per contribuire attivamente al raggiungimento degli obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030.

Grazie a programmi avviati da alcuni anni, la Reggia di Venaria si colloca ai primi posti nella classifica italiana dei beni culturali per attenzione verso le problematiche ambientali, e sicuramente tra i più efficienti sotto l’aspetto energetico, attestando una riduzione delle emissioni di gas serra tale da soddisfare i parametri internazionali definiti nella conferenza COP21 di Parigi 2015.

30.07.2020

Scarica la news