Risultati finanziari 2018

Il risultato operativo dell’anno è pari a 633 milioni di euro, mentre il risultato ante imposte è pari a 548 milioni di euro, in aumento di circa 27 milioni di euro (5%) rispetto al 2017.


L’incremento è imputabile alla crescita degli impieghi, saliti a 26,8 miliardi di euro rispetto ai 23,9 del 2017.





L’innovatività delle soluzioni finanziarie di FCA Bank dedicate ai clienti di FCA e degli altri partner commerciali ha portato ad un volume complessivo finanziato di 13,3 miliardi di euro, in aumento del 10,3% rispetto al 2017. In termini di costo del rischio, si conferma l’andamento positivo degli ultimi anni, conseguito grazie alle efficaci politiche creditizie, con un rapporto rispetto agli impieghi medi pari a 0,18%, rispetto allo 0,20% del 2017.

Dati salienti (milioni di €)

Gruppo FCA Bank 31.12.2018 31.12.2017 FY '18 vs FY '17 Var. %
Impieghi medi 24.375 21.797 2.578 12%
Impieghi di fine periodo 26.805 23935 2870 12%
Margine di intermediazione bancaria e
margine di noleggio
954 841 113 13%
Costi operativi netti -277 -264 -13 5%
Costo del rischio -44 -43 -1 3%
Risultato Operativo 633 534 99 19%
Altri proventi/oneri -85 -13 -72 ns
Risultato Ante Imposte 548 521 27 5%
Risultato Netto 388 383 5 1%
Volumi di attività
Il totale dei nuovi volumi finanziati nel corso del 2018 è stato pari a 13,3 miliardi di euro, incluse le attività di noleggio. FCA Bank ha raggiunto una quota di penetrazione sul totale delle immatricolazioni di FCA pari al 46,9%.
Gli impieghi di fine periodo sono saliti a 26,8 miliardi di euro, con un aumento del 12% rispetto al 2017.

Margine di intermediazione bancaria e margine di noleggio
Il margine d’intermediazione bancaria e margine di noleggio dell’anno è cresciuto del 13% rispetto al 2017, raggiungendo il valore di 954 milioni di euro, trainato dalla crescita degli impieghi e dalla redditività del portafoglio che si è mantenuta stabile al 4% circa.

Costi operativi
L’efficienza operativa ha ridotto il rapporto Cost/Income al 29%, proseguendo nel percorso di miglioramento degli ultimi anni. L’incremento in valore assoluto dei costi operativi netti di 13 milioni di euro rispetto al 2017 è principalmente attribuibile all’incremento del portafoglio gestito e ai nuovi investimenti informatici, funzionali al processo di digitalizzazione delle attività.

Costo del rischio
Il costo del rischio di FCA Bank ha registrato un ulteriore miglioramento, confermando la tendenza già evidenziata negli ultimi anni. In termini assoluti, il costo del rischio si è attestato a 44 milioni di euro, pari allo 0,18% del portafoglio medio produttivo.

Rifinanziamento
Anche nel corso del 2018 il Gruppo ha rafforzato la politica di diversificazione delle fonti di rifinanziamento, accedendo al mercato obbligazionario, delle cartolarizzazioni e attraverso la raccolta di depositi dai risparmiatori attraverso il Conto Deposito online.
Nel dettaglio, il Gruppo ha continuato a essere attivo sul mercato dei capitali e, sotto il programma “Euro Medium Term Note”, ha collocato oltre 1,9 miliardi di euro suddivisi tra due emissioni pubbliche e due collocamenti privati senior unsecured. Nel corso dell’anno FCA Bank ha anche continuato a espandere i propri programmi di cartolarizzazioni, collocando tre operazioni di titoli ABS per un funding complessivo di oltre 1,6 miliardi di euro.

Capitalizzazione
FCA Bank mantiene un livello di capitalizzazione di prim’ordine, con un Patrimonio di Vigilanza che si attesta a circa 3,1 miliardi di euro, un Core Tier 1 Ratio del 12,45% e un Total Capital Ratio del 14,02% a livello consolidato.

Rating
Nel corso del 2018 Moody’s, a seguito del downgrade dell’Italia, ha abbassato a Baa1 il rating sui depositi a lungo termine e ha riportato a stabile (da positivo) l’outlook sul rating a lungo termine; analogamente, Standard&Poor’s ha modificato a negativo (da stabile) l’outlook sul rating, in conseguenza di un’analoga azione sul rating sull’Italia; Fitch ha confermato il rating a lungo termine a BBB+ con outlook stabile.

08.04.2019

Scarica la news